martedì 7 ottobre 2008

Un soffio

Mio padre voleva essere cremato. Così è stato. Ieri era l'anniversario della sua morte e non so perchè ne parlo qui, ma dato che con voi condivido tutto (o quasi!), posso per un attimo discostarmi dalla mia vena allegra e sorridente per un post più malinconico. Non triste, perchè io non lo sono.

La sua compagna (i miei erano separati), senza dirci niente, ha spostato il giorno della cremazione in modo da tenersi le ceneri solo per lei (papà voleva fossero sparse nel lago Bracciano).
Così le ha "inchiavardate" nella sua cappella di famiglia ed è sparita...

Tutto è lecito a costo di passare sopra la dignità e il rispetto altrui? Ma io confido in una giustizia divina che prima o poi si manifesterà sottile e inesorabile

14 commenti:

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Atteggiamento non bello da parte della sua compagna anche nei confronti di tuo padre il quale avava espresso una volontà differente che se lei davvero lo ha amato avrebbe dovuto rispettare, e poi perchè penso che tuo padre volendoti bene avrebbe voluto che ci fossi anche tu in quella occasione ora mancata.

Mi spiace, la perfidia umana davvero non ha limiti.

Un bacio grandissimo
Daniele

shimoda ha detto...

Non ha capito che l'amore di un padre verso i figli e viceversa è assoluto.. poverina..TI SONO VICINA CON IL CUORE ... fabio

Tintus ha detto...

X DANIELE: infatti il mio rammarico più grande è non aver esaudito un desiderio di mio papà, però pazienza.. l'importante è il pensiero e quello rimane sempre! Ti ringrazio delel tue parole.

Tintus ha detto...

X FABIO: dici una cosa sacrosanta! Io e mia sorella l'abbiamo sempre accolta come una persona di famiglia e comunque trattata con rispetto, ci siamo uniti a lei nel dolore di quando e successo... e poi come una nuvola di fumo tutto sparisce e cominci a vederci più chiaro... Meno male che una perona così negativa è uscita dalla nostra vita!

Francy ha detto...

Ti voglio bene Vale!!! Un abbraccione colmo di affetto, Francy.

Gigi ha detto...

Ciao Vale. Ti voglio bene e ti capisco. GG

Tintus ha detto...

X FRANCY: grazie stellina! Mi prendo il tuo abbraccio affettuoso

Tintus ha detto...

X GIGI: lo so che mi capisci Gigi. Grazie!

bigbruno ha detto...

Anch'io desidero essere cremato, quando arriverà il giorno fatidico... E voglio che le mie ceneri vengano sparse ai piedi d'un faggio fantastico, poco distante da S. Marcello... E se la mia compagna (qualora ci fosse) si comportasse in modo analogo a quello da te descritto... mamma mia! Fosse anche mossa da infinito amore... sbaglierebbe clamorosamente! Un abbraccio, bb.

L. Titania ha detto...

Brutta storia. Non pensarci Vale, una persona così non merita il tuo dolore. E non meritava un compagno come penso fosse tuo padre: forse credeva di amarlo, ma quello è solo possesso.Pensa a tuo padre e che il suo spirito ora è, comunque, libero. Un abbraccio.

zia Jaja ha detto...

Ciao Vale, un forte abbraccio. La storia non è delle migliori, ma i resti umani di tuo padre son ben poca cosa rispetto a ciò che ti rimane di lui nella tua mente e nel tuo cuore, tutto il resto non conta. Baci88 Gloria

Tintus ha detto...

X BRUNO:... CHE BELLO AI PIEDI DI UN FAGGIO...

Tintus ha detto...

X TITANIA: ciao cara, che piacere rileggerti! Grazie delle tue parole sincere e ricambio l'abbraccio

Tintus ha detto...

X GLORIA: hai detto una cosa molto vera. Il ricordo va al di là di quelle "ceneri"... BACIO