lunedì 29 settembre 2008

"Firmino"


Sto leggendo questo libro che è molto carino e vi consiglio.
E' la storia di un topo, Firmino, che nato in una libreria di Boston negli anni sessanta, comincia a mangiare i libri perchè la mamma non riesce a nutrirlo per via degli altri 12 fratelli. Piano piano si accorge che è più bello leggerli che mangiarli i libri e diventa un vorace lettore, cominciando a identificarsi con i grandi eroi della letteratura di ogni tempo.
"Firmino è la voce di tutti quelli che considerano la lettura e la fantasia il cibo piú prezioso per l'anima. Un magico racconto dickensiano nero, divertente e malinconico sul potere di redenzione della Letteratura" ("Firmino" di Sam Savage - Edizioni Einaudi)"

2 commenti:

Francy ha detto...

Ciao cara Vale.. Dev'essere proprio carino questo libro.. Dalla tua descrizione, mi attira davvero molto.. Appena avrò finito il mio (sto leggendo "Mille splendidi soli"), andrò in libreria a comprarlo.. Poi ti dirò.. Un abbraccio ed un bacio con lo schiocco! Buona giornata, Francy.

Tintus ha detto...

"Mille splendidi soli" non l'ho letto, pur avendo letto "Il cacciatore di aquiloni". Forse non ero proprio dello stato d'animo giusto per leggerlo... ma vorrei farlo! Questo del topo Firmino è più leggero, ma con spunti malinconici che ti fanno riflettere. Baci